I metodi di allevamento

A terra - Le lepri vengono fatte nascere direttamente in grandi recinti e marchiati per consentirne l'identificazione. Nei recinti sono ricreate nel miglior modo possibile le condizioni naturali ed alimentari presenti allo stato selvatico, per garantire un ambiente il più possibile idoneo alla crescita di esemplari sani.

Gli elementi fondamentali comprendono aree cespugliose poco fitte, che permettano alla lepre di circolare liberamente e cumuli di sterpaglie, paglia e siepi per assicurare (soprattutto ai giovani leprotti) degli adeguati ripari ombrosi. Gli appezzamenti sono recintati e al riparo da fonti di disturbo esterne come strade, abitazioni, ecc...

Il contatto con gli esemplari nei recinti viene ridotto al minimo: l'uomo rimane quasi totalmente “invisibile” per mantenere l'elevato standard di selvaticità degli esemplari, fino al momento della cattura delle giovani lepri.

Allevamento a terra

In gabbia - L'allevamento viene realizzato in gabbie con struttura a base metallica e adeguatamente coibentate, al fine di assicurare l'adeguata temperatura dell'ambiente di allevamento. Le gabbie sono progettate per assicurare la massima insolazione agli animali e al contempo una adeguata protezione dagli agenti atmosferici. L'igene degli ambienti è assicurata da importanti accorgimenti, quali mangiatoie e abbeveratoi automatici e nidi specifici.

Entro 20 giorni i leprotti nati in gabbia vengono allontanati dai genitori e sottoposti a cicli di vaccinazioni a trattamenti antiparassitari. Le procedure di vaccinazione e disinfezione da parassiti sono importantissime per avere un buon rendimento delle lepri allevate. Sin dallo svezzamento, passando per l'immissione nel recinto e la successiva permanenza, gli esemplari vengono sottoposti a controlli sanitari costanti.

Allevamento in gabbia

Terminata la profilassi, i leprotti vengono liberati in recinti dell'azienda più piccoli di cinque ettari ciascuno, in cui soggiorneranno per tempi variabili a seconda del momento della nascita e della richiesta di mercato. Nel caso la permanenza sia prolungata, si effettuano periodici interventi di trattamento e purificazione del terreno e una nuova semina di prodotti nutritivi tipici dell'alimentazione della lepre allo stato libero.